SE TUTTO QUESTO HA COSÌ POCO SENSO, CHE FARCI, ALLORA?

Io, fondamentalmente, ho due reazioni e basta: la noradrenalina che il mio corpo secerne in quantità sempre più allarmanti e in occasioni sempre meno incredibili (forse la curva inversamente proporzionale dipende dall’avanzare dell’età e dalla diminuzione dei neuroni correttamente funzionanti); e il vaffanculo, o anche il mavaffanculo. Simili, ma non uguali.
La noradrenalina fa che cazzo vuole lei, purtroppo.
Il vaffanculo, invece, lo gestisco abbastanza bene. A patto che sia sobria.
Il che, ultimamente, capita un po troppo spesso. La sobrietà, intendo.
Sto facendo due più due e mi sono resa conto che il tempo mal speso a oziare senza eccessi è, in realtà, più deleterio del contrario. Il segreto è la follia!
Il segreto è la follia? Magari solo un pizzico? È così?
O basterebbe un buon psichiatra? O una solida vita sessuale? O entrambi.
O un regolatore chimico dell’umore.
Una pasticca verdeblu smetter di pensare. Al sapor di violacciocca.

Annunci