STUPIDA VIVA

Sono quindici anni e sbanatta che mia madre legge nei tarocchi l’avvento del presunto Grande Amore Della Mia Vita. Ve l’immaginate la pressione? Io provo a spiegarle che m’innamoro sempre dell’hipster sbagliato, che nella vita non è detto che, che più si cerca e meno si trova, ma niente, si è fissata. E gliela darei anche questa soddisfazione, davvero, ma non si tratta solamente di avere Saturno contro insieme a tutte l’altre stelle, è proprio che, forse, il Grande Amore non esiste e bisogna farsene una ragione e continuare a ricercare l’hipster sbagliato, che è meglio di niente.
Tanto io m’innamoro a ripetizione, con punte di estrema e masochistica soddisfazione quando non sono ricambiata, quindi non c’è pericolo, il mio muscolo cardiaco funge ancora e tutte le farfalline che abitano il mio stomaco sono spesso esagitate e iperattive e mi fanno sentire viva. Anche un po stupida, a volte, ma stupida viva.
Capito? Stupida, viva e innamorata.