STÀ CALM, E FÀ NEN TANT CINE

Quando mi capita di vederti per strada mi esplode nel petto una bomba motivazionale pazzesca.
Si, lo so, lo penso tutte le volte, ma se questa fosse la volta buona?
Dai che lo è! Mi va di pensarlo, oggi sono talmente ottimista che è un peccato non credere che sarà la volta buona.
Ho cancellato tutte le bozze in cui chiedevo scusa per come sono fatta, tutte le mail farcite di giustificazioni per il mio modo di essere, tutte le lettere le ho bruciate (tranne una, è al solito posto) e ho deciso che non esiste niente oltre a quello che devo fare da ora in poi.
La mia vita ha bisogno di tutta la mia piena partecipazione, ed il mio blog, in cui credo molto, ha bisogno di tutta la mia parte vitale e gioiosa, che possiedo, ma non sempre riesco ad esprimere.
Lo stesso sentiero di sempre, tracciato prima con segni delicati, quasi ombre di direzione più che vere tracce, lo stesso sentiero è ora più delineato, non meno difficile, ma più concreto, possibile, giusto.
Mai parola fu più corretta per questo mio percorso: giusto.
Sano, concreto, difficile, si, ma giusto.
Ho difetti? Si, certo. Molti.
Non mi sento all’altezza? Si, mi capita spesso.
E allora? E allora basta, davvero, basta con il passato, basta con la vigliaccheria, i sensi di colpa, l’indolenza, il procrastinare all’infinito, basta con le buone ragioni che m’invento sempre quando non ho voglia di fare qualcosa per me stessa. Basta!
Oh, come sono saggia!
Per favore, non sarsonatemi tutti insieme, prendete il numerino, che c’è la fila, grazie.

Io manifesto.

Annunci