STRONZACIDA

È una cosa alla quale non riuscirò mai ad abituarmi.
A volte credo di si, e sono i giorni in cui rido e faccio battute, ma so che non riuscirò mai ad abituarmi.
Ed è la cosa più triste a cui abbia mai pensato.
Più triste persino di provare a dare la colpa a qualcun altro, più triste anche di credere di essere superiore e di non avere bisogno di aiuto, più triste del fatto di confidare nella speranza fine a se stessa.
Che poi la tristezza è un dannato circolo vizioso che si nutre delle battutacce della gente che ti consiglia su come alleviare il tuo dolore, perché se no finisce che nemmeno te ne accorgi e ti osservi trasformarti piano piano in una isterica stronza acida e sai che finirai il resto dei tuoi giorni tutta sola e matta e circondata da centinaia di gatti randagi puzzolenti.
Tutti hanno il loro consiglio per l’occasione.
Tutti tengono i loro scheletri ben chiusi nell’armadio, e sono pronti a sfoderare perle di saggezza quando si presenta l’occasione.

Sventolate al sole il vostro dolore.